Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

Autoerotismo

l'arte di sapersi amare

Mi piaccio, mi stimo, mi voglio bene e quindi sì, pratico quotidianamente autoerotismo, da sola e in compagnia, con dei sex toys.

 Questo mese scriverò in prima persona raccontando qualcosa di me di molto speciale, a livello intimo, convinta che se si prova piacere non si deve provare imbarazzo.

Godere bene da soli è una necessità che alberga sotto la nostra pelle: venire è un atto spontaneo, come grattarsi quando si ha prurito. Ci tengo a dare a me stessa quella dose di amor proprio come fosse un sacramento: convolare a unione tra me e me con la giusta dose di autoerotismo.

La mia serata tipo è mangiare svestita del finger food per poi leccarmi le dita. Per cena bocconcini di rana pescatrice in crosta di mandorle: leggeri e gustosi. Prepararli è facile: possiamo usare anche altri pesci a polpa soda meno costosi, come i filetti di nasello o merluzzo. Il pesce va tagliato a bocconcini, poi si tritano le erbe aromatiche, come menta, timo, basilico, maggiorana. Si macinano le mandorle insieme a del pangrattato, quindi si unisce il trito delle erbe, si aggiunge succo di limone, un filo d'olio, si passano i bocconcini nell'impanatura e via in forno a 220° per almeno dieci minuti.

Per un buon contorno si può optare per le "barchette": delle foglie di indivia belga agiate come una gondola e ripiene di ricotta o altri formaggi spalmabili. Ultimo tocco, una spolverata di pepe nero. I modi di amarsi da sole di solito passano per l'uso (ovvio) delle mani, del doccino caldo e dei mitici sex toys.

Partendo da questi ultimi ho imparato una cosa. A volte la natura può essere molto noiosa: meglio un uccello finto che un finto uccello. Alcuni maschi purtroppo fanno parte di quest'ultima categoria, ne riparleremo.

Amo il mio vibratore. Di tutti gli elettrodomestici che ho a casa è quello a cui tengo di più. Ci ho messo un po' a trovare quello giusto adatto al mio personale autoerotismo e per questo mi segue ovunque: qualsiasi partner deve accettare la sua presenza e onorarla.

Anni di ricerca e tentativi, dai tupper sex agli ordini sul web: l'emozione di quando il portinaio citofona per avvisare che è arrivato un pacco anonimo è impagabile. Il momento di piacere di quando lo ritiro, il senso di eccitazione di quando apro la scatola per poi iniziare a giocarci subito. Unico must: bisogna testarlo in più zone e modi prima di giudicarli. L’autoerotismo è una cosa seria da gustare con la dovuta calma mischiata  con una bella spolverata di eccitazione erotica.

Poi finalmente un caro amico per il compleanno mi fa un regalo: uno scrigno pieno di dildo e giocattolini per adulti. Lui era lì dentro. Irresistibile la sensazione di usarlo mentre si dorme accanto a qualcuno (che hai prima sfinito), sperando che non ti becchi con le mani nella marmellata e apra gli occhi magari mentre vieni. E se accadesse fare finta di dormire ... con un occhio aperto. Wow!

Per ciò che riguarda le mani e il doccino caldo, le prime sono più legate a pratiche del passato: con l'età adulta aumenta la voglia di essere penetrate; non a caso Freud ricollegava l'orgasmo clitorideo all'immaturità.

Il doccino va di moda nelle palestre: ho diverse amiche che si allenano a orari poco frequentati per potersi poi divertire disinibite col bocchettone dell'idromassaggio. Resta a questo punto qualche domanda da fare: a cosa pensiamo noi donne mentre ci masturbiamo? Chi non si è mai battuta in fantasie tipo farlo con due uomini, con più donne, davanti a una platea di spettatori, o con quell'uomo sconosciuto che incontriamo per strada e ci porta nel bagno del primo bar possedendoci in malo modo da dietro? Pure fantasie o ci piacerebbe che almeno una volta nella vita accadessero?

Le risposte sono nelle domande (dicono). Dimenticavo, per chiudere in bellezza una serata tipo di  autoerotismo suggerisco una clip di Hysterical litterature: una donna, un libro, un tavolo. Cos'è? Date una sbirciatina sul'web per magari provare a fare il casting .. Si gioca, sempre.

Tratto da Playboy n. 45 – Luglio/Agosto 2013 - http://www.playboy.it/magazine/57/playboy-45/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Archivio articoli

SexBanner

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.