Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username
Password *
Ricordami

7 modi per masturbarsi il cazzo

masturbarsi il cazzo

Se vi piacciono le sfide, allora mettetevi alla prova così: raggiungete l'orgasmo utilizzando ognuna delle seguenti tecniche per masturbarsi il cazzo (non tutte in un giorno, comunque!).

Secondo i terapeuti, gli uomini hanno la tendenza ad essere orientati al conseguimento di un obiettivo e questo significa che si concentrano più sul raggiungere l'orgasmo che sul piacere che traggono mentre ci arrivano. Ovviamente alcuni terapeuti parlano generalizzando, quindi quello descritto potrebbe non essere il vostro caso, ma se lo fosse, di tanto in tanto cambiate le solite abitudini e scoprite dei nuovi modi per masturbare il cazzo, ovvero delle nuove mosse per incrementare la vostra passione.

1. Masturbazione a tubo
Questa pratica d'uso comune è il punto di partenza per altre tecniche più complicate. Si tratta semplicemente d'afferrare il pene con la mano, formando così un tubo, e poi muovere su e giù. È l'ideale per i cazzi lunghi e per gli uomini che amano sentire al massimo il contatto pelle a pelle.

2. Una pugnetta a cappio
Unite la punta dell'indice e del pollice, come per fare un «ok», e fate scivolare su e giù questo «cappio» lungo il pene, prestando particolare attenzione alla corona (la cresta attorno alla testa del cazzo).

3. Masturbarsi a rovescio
Capovolgete la mano, afferrando il pene al contrario con il palmo rivolto verso l'esterno, e provate di nuovo le tecniche «a tubo» e «a cappio». Scegliete la mano non dominante (e quindi la sinistra se siete destrorsi o la destra se siete mancini).

4. La pressa
Mettetevi supini, separate le dita della vostra mano non dominante come per formare una «v» e posizionatele alla base del cazzo in modo che nello stesso tempo il palmo possa premere sul monte pubico (quel cumulo di tessuto adiposo che protegge l'osso pubico). Masturbatevi con l'altra mano come siete soliti fare. Con una forte immaginazione, grazie alla pressione esercitata dalla mano, vi sembrerà che una persona si stia dando da fare alla grande proprio su di voi.

5. La vite
Questa è una tecnica un po' complicata, quindi dovrete tirare fuori il vostro vecchio compagno di battaglia e cercare di approfondire i movimenti passo passo. In ogni caso, speriamo che stiate leggendo l’articolo nella privacy della vostra casa. Dunque, per prima cosa lubrificate il cazzo e iniziate a muovere la mano su e giù nel modo tradizionale con il pollice rivolto verso l'alto. Noterete che le dita, compreso il pollice, punteranno a sinistra se siete destrorsi e viceversa. Quando raggiungete l'estremità, usate il pollice come cardine e fate girare il palmo della mano attorno ad essa in modo che le dita puntino nella direzione opposta e il braccio sia leggermente girato, ma comunque in posizione comoda. Ora portate la mano verso la base del pene e di nuovo verso l'alto. A questo punto, fate scivolare il palmo sulla punta del cazzo un'altra volta, tornando così alla posizione iniziale, e fate scorrere la mano verso la base. Una volta che avrete padronanza del gesto, potrete aumentare la velocità della masturbazione.

6. Masturbarsi a fior di labbra
Per provare la sensazione delle labbra che passano sulla cappella, sedetevi con il vostro cazzo eretto  che fieramente punta a Nord. Ricoprite i palmi delle mani di lubrificante o di saliva e poi congiungete saldamente le mani, come se steste pregando, formando un angolo di novanta gradi proprio di fronte a voi. Ora, con un movimento lento, fate scendere le mani sulla punta del pene facendole dischiudere leggermente, ma lasciandole unite ai polsi e all'estremità opposta. Quindi aumentate il ritmo della masturbazione quanto desiderate fino all'orgasmo.

7. Giochi per lui
Potete esaltare la masturbazione utilizzando un manicotto dal design speciale, ossia un tubo gelatinoso con un buco centrale solitamente di dimensioni simili a quello di una vagina o di un ano. Riempitelo di lubrificante riscaldato per un risultato ancora più sorprendente. In alternativa, potete indossare un anello per il cazzo, che arresta il flusso di sangue all'interno di esso prolungandone l'erezione, oppure un vibratore anale o delle pinzette per capezzoli. Inoltre esistono versioni vibranti di tutti questi giochi per autoerotismo, disponibili per provare un brivido in più.

Curiosità e modi di dire sulla masturbazione.

9 nomi per la pugnetta:

  1. Battere la carne
  2. Sollevare il cric
  3. Verniciare la canna
  4. Oliare il pesce
  5. Disobbedire al Papa
  6. Prenderselo in mano
  7. Suonare un assolo di organo
  8. Passaggio per il Paradiso
  9. Suonare il piffero

«Abbiamo ragione di credere che il primo uomo iniziò a camminare in posizione eretta per liberare le mani e potersi così masturbare».
LILY TOMLIN, attrice.

56% è la percentuale di uomini che dichiara di aver praticato la stimolazione anale mediante l'inserimento di dita o di oggetti nel retto durante la masturbazione, a differenza del 37% delle donne.

«A volte una donna può essere un utile sostituto della masturbazione. Certo, con un bel po' di immaginazione».
KARL KRAUS, commediografo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Archivio articoli

SexBanner

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.